IndiceCalendarioFAQGalleriaCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Ho incontrato un amico

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
lollotino
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 82
Età : 59
Località : villanova di guidonia
Occupazione/Hobby : dedicarmi alla comunità parrocchiale insieme a Nanda
Umore : tendente al sereno con qualche tonalità che porta al variabile
Data d'iscrizione : 18.01.08

MessaggioTitolo: Ho incontrato un amico   Lun Mar 03, 2008 9:26 am

Dall'amico Fiorenzo vi trasmetto questo scritto.


Amare l’Amore


Quale amore?
Molto si è scritto su questo sentimento, nessuno mai ha dato una risposta esaustiva.
Pensiamo sempre che parlare d’amore è, parlare di quanto e come gli altri “ci” amano, e non di come, io sono capace di amare, noto i limiti degli altri, e, i miei?
Risalto l’intensità dell’amore con la quale gli altri amano, e la mia?
E’ facile parlare d’amore, ma io voglio vedere l’amore!
Pensi sia facile? Con quali occhi? Qual è il corpo dell’amore?
Credo, l’occhio dell’amore sia il corpo in tutto il suo essere con tutti i suoi sensi, è un occhio che deve andare oltre il semplice vedere, che a volte è offuscato, nebbioso e difficilmente chiaro.
L’amore chiaro non può essere individuale, personale, egoistico è un energia che nel suo rumoroso silenzio rivoluziona il mondo; pensiamo all’atto di amare come ad una brezza che carezza un campo di fiori multicolori come può carezzarne alcuni a discapito di altri?
Si dona a tutti è coinvolgente.
Fai silenzio e apri le orecchie del cuore.
Ascolta! Il rifrangersi delle onde sulla spiaggia, non ti sembra abbia un suono nuovo? Eppure è quello di sempre, ma ha una particolarità si dona sinceramente a tutti, non si fa sconti.
Alza il volto verso il cielo, che tepore sono i raggi del sole che irradiano dolcemente il loro calore,
che dolcezza, che luce, è strano, non ci avevo pensato, non c’è ricco o povero che non ne abbia usufruito.
Una soave melodia è armonia per coloro che odono, il vagito di un bimbo non è stupore per la vita che nasce solo per la mamma, ma, stupore anche per coloro che assistono, eppure è la vita che continua a nascere.
Il rumore del filo d’erba che nasce o del fiocco di neve che cade è amore che da vita, attraverso il seme che germoglia o l’acqua che penetrando nelle più recondite cavità della terra sgorga zampillante da una sorgente, rinfrescando chi ha poggiato su di essa le labbra per bere.
E si! Parlando di seme e di sorgente la mente corre nel ricordo di una giornata molto calda, vicino ad un pozzo, si avvicinò un uomo e chiese da bere ad una donna che stava attingendo acqua, alla quale disse “ho sete” “dammi da bere” forse si sarà chiesta perché a me, chi è costui! Non lo conosco! Non lo comprendo! Il suo atteggiamento, il suo modo di fare mi turba!
Il pozzo sta li serviti! E lui le ha parlato di una sorgente speciale, ricca d’amore, dalla quale sgorga acqua viva.
Hei! Che esperienza, ha compreso che il suo amore non era per qualcosa ma per Qualcuno.
Allora … anche noi dovremmo essere acqua?
Si.
Se sappiamo amare dobbiamo farci acqua per dissetare, per far gioire come gioisce un bambino che vi si immerge, farci fonte attraverso la quale l’uomo possa dissetarsi di noi, donandoci con la semplicità di un bambino…
Quelle parole “se non ritornerete come bambini…”
Farci seme, seme di speranza attraverso il quale l’amore dà frutto.
Ma si, ricordo molto bene quel pomeriggio, erano a casa di un tale, se non ricordo male, Matteo, quell’uomo cominciò a parlare, tutti rimasero stupiti, stava mangiando con delle persone, quasi innominabili tanto era lo scandalo che davano, ma allora?
Cos’è che non capisco? Quelle parole pungenti come lance “non giudicate e non sarete giudicati” alcuni giorni dopo disse “amatevi gli uni gli altri come io vi h amato” ma come costui mi ha amato, come vuole e può amare?
E’ tutto assurdo!!!!!
Era lì appeso ad una croce, un corpo tumefatto, grondante di sangue. E il suo volto? Soffrente chinato verso il basso, i suoi occhi…poi quell’urlo e… è finito.
Costui ama così?
Ah si! Quella frase! “non c’è amore più grande di colui che da la propria vita…”
Che coraggio, ma, non può conoscere proprio tutti e…
Ma! Che delusione!
Camminando dopo l’accaduto verso la campagna vedevo i gigli dei campi e gli uccelli del cielo abbandonarsi all’aria frizzantina che si preparava per la sera, che bello!
Parlavo con un mio amico ed ecco un tale si avvicina, ma chi è?
Che sciocco, ho avuto l’impressione di conoscerlo, camminava con noi diceva qualcosa ogni tanto, sembrava quasi si volesse impicciare dei nostri affari, che impertinente!
Ma si, invitiamolo a cena.
Che meraviglia il tramonto sui campi, risalta il paesaggio con le ombre proiettate sul terreno, che bell’aria, le voci della natura i profumi dei prati e degli alberi che man mano si fanno sempre più intensi penetrando e avvolgendo tutto il mio essere;
quell’amico di viaggio…eppure lo conosco, sembra man mano che camminiamo gli sia sempre appartenuto.
C’è un osteria, entriamo ci sediamo Lui fa dei gesti che io conosco, non comprendo, quel pane bianco profumato, quanto amore nel prenderlo, nello spezzarlo, nel donarlo, ha un buon sapore!
Il vino, ma è nuovo, è… ora lo riconosco, alzo gli occhi….non c’è, esco, cerco di rincorrerlo, non lo vedo più?
Che strano tutto il paesaggio si è trasformato è più bello, gli aromi del mondo più pungenti, che strano quanta vita intorno a me, il seme che germoglia, l’acqua che gorgoglia, il pulcino che sta nascendo, il fruscio degli uccelli notturni che si librano nell’aria, sento addirittura il bisbigliare di coloro che sono nell’osteria, ah si! L’osteria ma come si chiama? Alzo gli occhi e vedo “ Emmaus pane e vino genuino” era proprio Lui l’Amore, Gesù.

_________________
la povertà dello spirito fà la ricchezza del cuore (Andrew Pig )
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Millo
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 120
Età : 48
Località : Guardando verso sud, la seconda stella a destra ...
Occupazione/Hobby : Poeta ... per caso
Umore : Sognatore
Data d'iscrizione : 13.01.08

MessaggioTitolo: Re: Ho incontrato un amico   Mar Mar 04, 2008 4:24 pm

Citazione :
Credo, l’occhio dell’amore sia il corpo in tutto il suo essere con tutti i suoi sensi, è un occhio che deve andare oltre il semplice vedere, che a volte è offuscato, nebbioso e difficilmente chiaro.
L’amore chiaro non può essere individuale, personale, egoistico è un energia che nel suo rumoroso silenzio rivoluziona il mondo; pensiamo all’atto di amare come ad una brezza che carezza un campo di fiori multicolori come può carezzarne alcuni a discapito di altri?
Si dona a tutti è coinvolgente.
Fai silenzio e apri le orecchie del cuore.
Ascolta! Il rifrangersi delle onde sulla spiaggia, non ti sembra abbia un suono nuovo? Eppure è quello di sempre, ma ha una particolarità si dona sinceramente a tutti, non si fa sconti.
Alza il volto verso il cielo, che tepore sono i raggi del sole che irradiano dolcemente il loro calore,
che dolcezza, che luce, è strano, non ci avevo pensato, non c’è ricco o povero che non ne abbia usufruito.
Una soave melodia è armonia per coloro che odono, il vagito di un bimbo non è stupore per la vita che nasce solo per la mamma, ma, stupore anche per coloro che assistono, eppure è la vita che continua a nascere.
Il rumore del filo d’erba che nasce o del fiocco di neve che cade è amore che da vita, attraverso il seme che germoglia o l’acqua che penetrando nelle più recondite cavità della terra sgorga zampillante da una sorgente, rinfrescando chi ha poggiato su di essa le labbra per bere.



Mi sento in perfetta sintonia con i tuoi pensieri caro Fiorenzo ... e voglio condividere una mia riflessione derivata da sensazioni profonde, sull'argomento Amore che ho fatto proprio l'anno scorso nel periodo di Quaresima ... è un altro modo di percorrere le stesse strade ... ed è meraviglioso solo per questo ...
lo dono anche a voi.

Un abbraccio immenso Like a Star @ heaven Like a Star @ heaven Like a Star @ heaven

Millo sunny

Mi sono ritrovato in questi giorni di Quaresima e Pasqua a riflettere su molte cose. Su me stesso, su ciò che significano per me certi argomenti, su quali strade sto percorrendo il flusso della mia vita.
La mia anima, continua a scavare verso il centro di me stesso, e ieri fissando il ciliegio in piena fioritura del mio giardino, mi sono accorto di quanto Amore c'è intorno a me .... è una sensazione che poche volte ho provato ... ma in questa primavera, sto notando dettagli che prima non avevo mai notato .... dettagli che uno sguardo distratto, aveva accantonato in un angolo remoto della mia mente ... fino a renderli dettagli scontati ... eppure ...

... vi è mai capitato di guardare qualcosa per milioni di volte e poi all'improvviso avere la sensazione che quella cosa invece la vedi per la prima volta ?

A me capita ultimamente tantissime volte ... eppure quel ciliegio era sempre lo stesso ... quell'angelo dipinto su una sagoma di compensato regalatomi da mia sorella al mio matrimonio ... era sempre vicino alla stessa parete ... quel libro di Coehlo sul Cammino di Santiago che sto leggendo e non riprendevo da un po' ... aveva gli stessi paragrafi ... eppure tutto in un determinato momento mi stava trasmettendo Amore ....

Mi sono sentito pervaso da una sensazione incredibilmente bella ... come se tutto l'universo in un dato attimo mi stesse parlando .... e mi stesse donando tutto se stesso .... mi stesse coccolando ... mi stesse dando delle risposte ... e solo per me ... gratuitamente.

Possibile che l'universo in questo momento non abbia cose più importanti a cui pensare che a questo misero uomo ? Sembra incredibile, eppure la sensazione che ho avuto è questa.

Riflettendoci ancora, ho realizzato che forse non è l'universo a convergere verso di me, ma sono io che invece sto convergendo verso di esso ... Sono io ad aver tolto un velo dinanzi ai miei occhi ... sono io a guardare le cose e le persone con occhi nuovi ... e sono io più predisposto all'Amore ...

E quando sei predisposto, aperto, umile verso l'Amore ... esso sembra risponderti in ogni cosa ... in ogni filo d'erba, in ogni soffio di vento, in ogni fiore che imbalsama l'aria tutt'intorno a te ... e anche le persone sembrano diverse ... magari quelle che di solito le senti scontrose ... proprio quando ti senti di donare Amore ... senza nemmeno accorgersene ... ecco che ti fa un sorriso .... e tu non capisci come mai oggi sia di così buon umore .... e poi capisci che non è lui ad essere diverso ... ma tu ...

Di questo ne sono sempre stato un grande sostenitore ... ma un conto è condividere un pensiero e un conto è che quel pensiero diventa un'esperienza palpabile ... donandoti vibrazioni ed emozioni che solo vivendole si riesce a comprendere.

E' proprio nell'Amore che viviamo la nostra più grande possibilità: quella di essere liberi ... Dio stesso ci ha fatto il dono più grande, che è quello della vita ... ma Lui non pretende il nostro Amore in cambio di cotanto dono ... Dio ci ha voluti liberi ... e di conseguenza Dio accetta solo l'Amor donato ... perchè l'Amor donato è proprio la libera scelta che ha l'uomo ... L'amore non è merce di scambio, l'Amore non si pretende, non si compra, non è terra di conquista ... L'Amore è un invito, un invito che ci fece Gesù nell'ultima cena: Amatevi gli uni e gli altri come io ho amato voi ...

E l'Amore non ci da la libertà in quanto libero arbitrio ... ma ci da la libertà in quanto ci fa scegliere l'Amore che viene da Dio e non si sceglie questo tipo di Amore perchè abbiamo un libero arbitrio, ma perchè lo abbiamo ricevuto come un dono, una grazia di Dio stesso ... la differenza è sottile ma fondamentale ...

Per esempio ... se la pizza è oggettivamente il cibo più buono e prelibato al mondo, ma io non la conosco, ho il libero arbitrio di scegliere tra la pastasciutta o l'abbacchio o le patatine fritte, o i funghi porcini ... ma non potrò mai scegliere la pizza, se qualcuno non me la fa assaggiare ... e capire senza ombra di dubbio ... che la pizza è la cosa più grande del'universo, e che mi ha donato sensazioni ed emozioni assolutamente più immense e diverse da tutto ciò che prima d'ora ho avuto il libero arbitrio di scegliere ...

E quando provi questo tipo di Amore .... allora senti una fede che diventa forte e parte di te ... perchè la fede è la conseguenza dell'aver provato questo Amore universale ... che ti fa sentire parte di un Tutto ... e il Tutto è parte di Uno ...

Ciò che ho vissuto recentemente è davvero il frutto di un dono di Dio ... ed è meraviglioso essere riuscito a percepire quanto Amore c'è intorno ... ma soprattutto dentro di me ...

Un abbraccio di cuore.

Millo

_________________

Non amare per paura di soffrire, è come non vivere per paura di morire ...
(Victoria Colonna)

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://famiglieincammino.forumattivo.com
nina
SuperAmico
SuperAmico
avatar

Numero di messaggi : 36
Età : 31
Occupazione/Hobby : condividere belle emozioni
Umore : instabile
Data d'iscrizione : 18.05.08

MessaggioTitolo: Re: Ho incontrato un amico   Sab Mag 24, 2008 4:55 pm

Scusatemi, forse questo non è il forum adatto ma non ne ho trovato uno proprio inerente, cmq vi scrivo per chiedervi se fosse possibile qualche giorno, far combaciare gli orari, sono sempre sola quando mi connetto tenerezza
Io il pomeriggio lavoro, ma dopo pranzo? qualcuno c'è?
Fatemi sapere ok?
Grazie abbraccione a prestooooooo geek
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Millo
Admin
Admin
avatar

Numero di messaggi : 120
Età : 48
Località : Guardando verso sud, la seconda stella a destra ...
Occupazione/Hobby : Poeta ... per caso
Umore : Sognatore
Data d'iscrizione : 13.01.08

MessaggioTitolo: Re: Ho incontrato un amico   Dom Mag 25, 2008 1:18 am

Cara Nina ... è difficilissimo far combarciare orari qui ... in fondo un forum è bello perchè puoi condividere in tempi diversi e ricevere risposte o ulteriori echi al tuo sentire non necessariamente in tempo reale ... altrimenti diventerebbe una chat, che è un altro strumento molto bello, ma diverso dal forum ...
Proporrei a chi ce l'ha, di inserire nel proprio profilo personale il contatto messenger, in modo che chi vuole utilizzarlo, quando si è online si possa scambiare anche quattro chiacchiere "al volo", che ne dici ?

Un abbraccione Like a Star @ heaven

Millo

_________________

Non amare per paura di soffrire, è come non vivere per paura di morire ...
(Victoria Colonna)

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://famiglieincammino.forumattivo.com
nina
SuperAmico
SuperAmico
avatar

Numero di messaggi : 36
Età : 31
Occupazione/Hobby : condividere belle emozioni
Umore : instabile
Data d'iscrizione : 18.05.08

MessaggioTitolo: Re: Ho incontrato un amico   Dom Mag 25, 2008 5:18 pm

What a Face Hai ragione Millo, altrimenti è una chat... Ok allora a chi può interessare mi chieda pure il contatto messenger, questo forum mi piace tantissimo e grazie di cuore a chi mi risponde, mi considera ma soprattutto mi consiglia! A presto abbraccione abbraccione abbraccione
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Ho incontrato un amico   

Tornare in alto Andare in basso
 
Ho incontrato un amico
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Dio è un amico immaginario: ora c'è la dimostrazione scientifica
» quando il capo è un amico...
» clomid amico o nemico ?
» Saluti, abbracci, baci e co...
» La vita non ti chiede mai di cosa hai voglia o no!

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Famiglie in cammino :: Cibo per l'anima :: Riflessioni-
Andare verso: